DSpaceUnipr DSpaceUnipr
      Le Biblioteche dell'Università    |    Periodici elettronici    |    Banche dati    |    Cataloghi online

DSpace a Parma >
Facoltà di Lettere e Filosofia >
Corso di laurea triennale in Scienze della Comunicazione Scritta e Ipertestuale >
Editoria digitale - Materiali didattici >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/1889/1305

Title: Biblioteche digitali e scienze umane. I. Open access e depositi istituzionali
Authors: Tammaro, Anna Maria
Issue Date: 2008
Publisher: Casalini libri
Document type: Book
Abstract: Lo studio che viene presentato in questo volume ha come focus le biblioteche digitali, le nuove biblioteche che sono state rese disponibili dalla digitalizzazione delle collezioni e dal loro accesso dal Web, e vuole tentare di rispondere a questa domanda: qual è il valore aggiunto che la biblioteca digitale può assumere per la comunità degli studiosi di area umanistica? Il volume è intitolato alla biblioteca digitale per le scienze umane, intesa come biblioteca digitale di ricerca, con funzionalità di base, identificate nella costruzione di depositi istituzionali nel quadro di riferimento dell’Open Access, e con funzionalità avanzate di co-laboratorio, di cui ci si limita ad indicare alcune esemplificazioni. Il volume è diviso in due parti, editorialmente distinte, ma concettualmente collegate, dedicate rispettivamente la prima all’attività editoriale e alla gestione dei contenuti digitali prodotti dai docenti e la seconda alla definizione della biblioteca digitale co-laboratorio. Il lettore a cui si fa riferimento è lo studioso di area umanistica. Lo scopo che si è voluto perseguire è quello di porsi come un primo tentativo, seppure limitato, di condividere con gli studiosi di area umanistica alcune delle attuali problematiche e soluzioni elaborate dalla ricerca sulla biblioteca digitale, nella convinzione che queste soluzioni possano essere di utilità agli studiosi che creano ed usano oggetti digitali, siano essi semplici foto digitali o siano questi oggetti digitali complessi, come corpora digitali di grandi dimensioni. Questo obiettivo non va confuso tuttavia con un tentativo di una generica alfabetizzazione al digitale, o con l’introduzione ad alcune tecniche informatiche. Ci si propone invece di descrivere teorie, metodologie ed approcci che si basano sulla tradizione rinnovata delle biblioteche digitali e che possono essere utili per capire le opportunità delle biblioteche digitali. Queste teorie e metodi della biblioteca digitale sono inoltre condivisibili ed esportabili per tutti i diversi assetti digitali che i singoli studiosi dell’area umanistica stanno creando autonomamente, per i loro scopi di studio e di ricerca.
Description: Versione disponibile per la sola lettura da schermo. La versione stampata e' acquistabile presso l'editore Casalini libri.
Appears in Collections:Editoria digitale - Materiali didattici

Files in This Item:

File SizeFormatVisibility
Biblioteche digitali e scienze umane 1.pdf434.77 kBAdobe PDFView/Open


This item is protected by original copyright



Items in DSpaceUnipr are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.


Share this record
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

Cyber Trust DSpaceUnipr è un servizio dell'Università di Parma || Tutti i diritti sono riservati
Disclaimer || Informazioni: dspace-amm@unipr.it || Feedback
Powered by DSpace software, version 1.6.2 || Hosted by CILEA
Valid XHTML 1.0!